Postpartita Colorno Rugby Badia 2018 2019

Il Postpartita Colorno Rugby Badia 2018 2019

HBS Colorno – Borsari Emporio Badia 57-14

Il Postpartita Colorno Rugby Badia 2018 2019.


di Paolo Aguzzoni.
Foto di Maurizio Boscolo.


IL TABELLINO

Marcatori: p.t. 6’ m. Minari tr. Cozzi (7-0); 16’ m. Fiume tr. Cozzi (14-0); 19’ m. Borsi (19-0); 25’ m. Borsi (24-0); 39’ m. Borsi tr. Cozzi (31-0) s.t. 51’ m. Da Lisca tr. Cozzi (38-0); 55’ m. Boscolo tr. Ramirez (38-7); 64’ m. Cresini tr. Cozzi (45-7); 69’ m. Datola (50-7); 72’ m. Lucchin tr. Cozzi (57-7); 75’ m. Ghelli tr. Ramirez (57-14)

HBS Rugby Colorno: Magri; Castagnoli, Afamasaga (58’ Lucchin), Silva (62’ Piccioli); Papa; Cozzi, Boccarossa (58’ Ceresini); Borsi; Caselli, Sarto © (58’ Rossi); Minari, Da Lisca (73’ Pop); Fiume (52’ Alvarado), Goegan (52’ Buondonno), Singh (52’ Datola)
All. Prestera

Rugby Badia: Andreotti; Braghin (65’ Ghelli), Zampolli E., Tinazzo (3’ Pavarin), Ramirez J.; Rossetto, Boscolo; Ngoza; Milan, Fornasaro (60’ Zampolli); Cecchetti ©, Aggio (56’ Ramirez); Barbujani (41’ Merlo), Leccioli (65’ Baccini), Colombo (31’ Saccà). A disposizione: Chimera
All. Lodi

Arb. Giuseppe Vivarini (Belluno)
AA1 Giacomini (Treviso), AA2 Brescacin (Treviso)
Cartellini: nessuno

Calciatori: Cozzi (HBS Colorno) 6/9; Ramirez (Rugby Badia) 2/2

Note: giornata fredda e nuvolosa, campo in ottime condizioni, circa 300 spettatori. Colorno nuova capolista nel girone 2.
Punti conquistati in classifica: HBS Colorno 5, Rugby Badia 0.
Man of the Match: Claudio Borsi (HBS Colorno)


Il Postpartita Colorno Rugby Badia 2018 2019


LA PARTITA

Il pronostico della vigilia è stato rispettato e il Colorno del badiese Alessandro Da Lisca, vincendo ha anche conquistato il primato del Girone 2 della serie A a spese dell’ormai, da oggi, ex capolista Noceto sconfitta a Padova dall’Argos Petrarca.

“Ho visto – commenta l’allenatore Alessandro Lodi – un Colorno migliore di quello che avevamo affrontato a Badia all’andata: una squadra molto determinata e chiaramente di una categoria superiore.

Certo, nel primo tempo potevamo fare di più in difesa nell’uno contro uno, ma la differenza era troppa.

Nella ripresa il Colorno è calato di intensità e noi abbiamo trovato spazi per segnare due mete la prima con Boscolo e la seconda con Ghelli.

Adesso abbiamo una sosta piuttosto lunga che spero ci serva per recuperare gli infortunati”.

Se la nota positiva è la prima meta ufficiale segnata da Riccardo Ghelli (classe 2001, aveva debuttato una settimana fa in casa nei minuti finali contro i Ruggers Tarvisium), quella negativa riguarda Michele Tinazzo che tornava in campo dall’inizio dopo la fine del campionato 2016-2017:
purtroppo la sua partita è durata 1’ perché ha dovuto uscire per una ferita profonda alla fronte.

Niente di grave, ma abbastanza per dire che la sfortuna non vuol lasciare il giocatore.


Il Postpartita Colorno Rugby Badia 2018 2019


Il Prepartita Colorno Rugby Badia 2018 2019

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM