LA VEA FEMI CZ SI AGGIUDICA IL PEDRINI

Dopo la vittoria con il Petrarca arriva anche quella con il San Donà

DSCN0045Vea Femi Cz Rugby Rovigo–Petrarca Padova 35-14

Marcatori: pt 10′ meta Bortolussi tr. Bergamasco (7-0), 18′ meta Rossi tr. Menniti Ippolito (7-7), 22′ meta tecnica tr. Bergamasco (14-7); st 1′ meta Van Niekerk tr. Bergamasco (21-7), 5′ meta Mahoney tr. Bergamasco  (28-7), 12′ meta Rossi tr. Menniti Ippolito (28-14), 20′ meta Boggiani tr. Bergamasco (35-14)

Vea Femi Cz: Basson, Bortolussi, Bergamasco, Van Niekerk, Ngawini, Rodriguez, Calabrese, De Marchi, Ruffolo, Lubian E., Maran, Boggiani, Pozzi, Mahoney, Quaglio. A disp.: Borsi, Gajion, Ferro, Folla, Fratini, McCann, Menon, Ragusi. All.: Frati, De Rossi

Petrarca Padova: Jordan, Rossi, Cerioni, Innocenti, Morsellino, Menniti Ippolito, Francescato, Nostran, Targa, Sarto, Mantas, Giusti, Leso, Mercanti, Furia. A disp.: Novak, Delfino, Steibano, Berton, Mainardi, Zago, Soffiato, Russo, Di Giorgio, Bertetti. All.: Moretti

Arbitro: Simone Boaretto di Frassinelle

Cartellino giallo: 7′ st Ferro (Rovigo)
Note: paura per un brutto colpo al collo subito da Van Niekerk(nella foto che lo ritrae in perfetta forma dopo la doccia) che ha tenuto con il fiato in sospeso la tribuna intera. Fortunatamente il forte centro rossso blu si è ripreso senza conseguenze.

Vea Femi Cz Rugby Rovigo–Rugby San Donà 26-5

Marcatori: pt 4′ meta Lubian L. tr. Ragusi (7-0), 9′ meta Fratini tr. Basson (14-0); st 8′ meta Menon tr. Fratini (21-0), 18′ meta Flynn non tr. (21-5), 20′ meta Ferro non tr. (26-5)

VEA FEMI-CZ: Ragusi, Lubian L., Menon, McCann, Pavanello, Fratini, Calabrese, Folla, Zanini, Cecchetti, Riedo, Ferro, Roan, Gatto, Balboni. A disp.: Borsi, Chimera, Gajion, Boggiani, Ferro, Bergamasco,  Ngawini, Basson. All.: Frati, De Rossi

RUGBY SAN DONA’: Flynn, Furlan, Bona, Iovu, Damo, Taumata, Dotta, Pellegrini, Birchall, Di Maggio, Sala, Erasmus, Filippetto, Kudin, Zanusso. A disp.: Vian Gianluca, Zanusso, Vian Gianmarco, Pelloia, Florian, Cincotto, Barbieri, Pesce, Zecchin, Lehmann, Galardi. All.: Wright

Arbitro: Simone Boaretto di Frassinelle

Badia Pol-Il Rovigo vince e convince. I rosso blu si sono aggiudicati la settima edizione del Trofeo Pedrini, battendo nell’ordine il Petrarca ed il San Donà. Due vittorie arrivate grazie a prestazioni convincenti che hanno soddisfatto tecnici e tifosi. Increduli e felicemente stupiti anche i supporter più fedeli presenti sulle tribune  dei Martiri di Villamarzana che dopo anni di sofferenze hanno visto una formazione, quella rosso blu, giocare con tutti i reparti. A partire dal pacchetto di finalmente capace di dettare i ritmi agli avversari e far valere la maggior forza e tecnica, non solo nelle fasi ordinate, ma pure in quelle dinamiche nelle touche. Meglio anche la mediana che ha esibito una buona coppia, con Calabrese rimasto in campo per tutti gli 80 minuti. Bene pure la linea veloce che ha visto interessanti progressi da parte di Bergamasco e di Ngawini. Unico neo del pomeriggio i troppi falli commessi in difesa, particolarmente contro i tentativi di rolling maul del Petrarca.
Cinque mete al Petrarca e quattro al San Donà rappresentano un bel biglietto da vista per il Rovigo che solo tra 14 giorni sarà in campo al Battaglini per l’esordio in campionato con le Fiamme Oro.
Le avversarie di oggi si sono dimostrate poca cosa al cospetto del dream team polesano; debole e distratto il Petrarca che ha letteralmente regalato al Rovigo 2 delle 5 mete subite, anche se ha saputo esibire momenti interessanti nel gioco aperto con il pacchetto. Il San Donà invece non sembra neppure un lontano parente del XV che nella passata stagione, pur neo promossa, ha raccoltoun gran numero di successi e consensi.
Il terzo incontro del pomeriggio ha visto il Petrarca prevalere 17 a 14 sul San Donà, per un classifica che vede il Rovigo al primo posto, Padova seconda e terzo San Donà.

Umberto Nalio