GIOVANNI COMISSO PRESIDENTE DEL SODALIZIO VANGADICIENSE

GIOVANNI COMISSO PRESIDENTE DEL SODALIZIO VANGADICIENSE

Un ex rossoblu alla guida del Sodalizio Vangadiciense


Articolo e foto di Paolo Aguzzoni


L’11 aprile scorso Giovanni Comisso è stato eletto presidente del Sodalizio Vangadiciense di Badia Polesine una delle istituzioni culturali più importanti del Polesine e non solo visto che custodisce una parte consistente dell’archivio dell’Abbazia della Vangadizza.

Comisso ha preso il posto di uno dei fondatori del Sodalizio Vangadiciense, Camillo Corrain che è venuto a mancare l’11 marzo di quest’anno all’età di 81 anni nella sua casa di Boara Pisani (PD).

Pur essendo nato a Codroipo nel 1938, Giovanni Comisso è diventato polesano all’inizio della seconda guerra mondiale quando il padre per lavoro è stato trasferito a Castelmassa e poi a Rovigo nel 1951; nel capoluogo polesano ha frequentato il Liceo Scientifico Paleocapa avvicinandosi subito all’atletica leggera per praticare diverse discipline.

Un giorno sul campo d’atletica è stato avvicinato da un esponente della Rugby Rovigo che gli ha proposto di provare lo sport della palla ovale che non ha più abbandonato sino alla laurea e al trasferimento a Este dove vive tuttora.

Proprio a Este, dove ha chiuso la carriera di insegnante al Liceo Scientifico e Classico “Gian Battista Ferrari”, è stato anche allenatore quando è nata la prima società rugbystica atestina.

Indossando i colori rossoblu Giovanni Comisso è arrivato sino alla prima squadra con la quale ha vinto due scudetti, quelli del 1961-62 e 1962-63.

I “Bersaglieri” vinsero anche lo scudetto del 1963-64 ma Comisso aveva chiuso con il rugby giocato perché dopo la laurea aveva iniziato a insegnare.

Un bel trittico con la squadra guidata allora da Giordano Campice.

La vittoria dello scudetto 1961-62 interruppe un lungo digiuno dei “Bersaglieri” che erano stati campioni d’Italia per quattro anni consecutivi: 1950-51, 1951-52, 1952-53 e 1954-55.

Questi i giocatori campioni d’Italia del Rovigo dove troviamo il neo presidente del Sodalizio Vangadiciense Giovanni Comisso che giocava trequarti ala.

I numeri indicano le partite giocate.

Campionato 1961/62 – Guandalini 22, S. Biscuola 22, Vallini 22, Bassan 21, G. Navarrini 21, L. Biscuola 21, Busson 20, Raisi 20, Bellinazzo 19, R. Bettarello 18, V. Bordon 14, Viscardini 13, Vecchi 12, Merlin 11, G. Zuin 10, M. Baratella 8, Lazzarini 8, Veronese 8, Nicoli 7, R. Sartori 6, F. Olivieri 6, Cesellato 5, Fogagnolo 5, F. Laurenti 3, Comisso 3, F. Navarrini 2, L. Rizzi 1, Modena 1

Campionato 1962/63 – S. Biscuola 22, Bellinazzo 22, G. Raisi 22, R. Bettarello 21, V. Bordon 20, Vallini 20, Busson 20, O. Bettarello 19, L. Biscuola 19, Guandalini 18, Bassan 18, G. Navarrini 17, Merlin 14, G. Zuin 14, Nicoli 13, Vanzan 12, Vecchi 11, F. Olivieri 10, Comisso 9, Veronese 2, Casellato 2, R. Sartori 2, F. Navarrini 1, Lu. Equisetto 1


GIOVANNI COMISSO PRESIDENTE DEL SODALIZIO VANGADICIENSE