Postpartita Rugby Rovigo Trasferta a Padova 2017 2018

Il Postpartita Rugby Rovigo Trasferta a Padova 2017 2018

Umberto Casellato:
“Abbiamo detto ai ragazzi che in semifinale dovremo stare molto attenti”
.

Il Postpartita Rugby Rovigo Trasferta a Padova 2017 2018.


di Paolo Aguzzoni.
Foto di Stefano Teneggi.


Pesa moltissimo la sconfitta 29-9 subita a Padova contro il Petrarca nell’ultima partita della stagione regolare: un risultato pesante che rischia di minare le certezze positive in vista della semifinale con i campioni in carica del Calvisano.

Joe McDonnell e Umberto Casellato sono rimasti lungamente negli spogliatoi ad analizzare un derby finito veramente male.

Di umore opposto i petrarchini ai quali hanno fatto visita l’assessore allo Sport Diego Bonavina e il sindaco Sergio Giordani che raggiunte dice:

“E’ stato un derby per noi bellissimo che si innesta in un fine settimana importante per lo sport padovano”.


SIMONE RAGUSI

L’ex del Rovigo, ora estremo del Petrarca, Simone Ragusi commenta:

“Fa sempre piacere vincere in questo modo.

Già negli ultimi minuti del primo tempo siamo riusciti a dirottare la partita come avevamo programmato: eravamo entrati in campo con il freno tirato, poi lo abbiamo mollato convinti che avremmo vinto.

Adesso ci aspettano le due partite di semifinale e sappiamo che vanno vinte entrambe.

Se non sbaglio erano almeno vent’anni che non chiudevamo al primo posto la stagione regolare”.


Postpartita Rugby Rovigo Trasferta a Padova 2017 2018


ANDREA MARCATO

Soddisfatto l’allenatore del Petrarca Andrea Marcato sia del risultato che dello stato di salute dei suoi giocatori:

“Ho fatto tutti i cambi possibili perché i ragazzi stanno bene e quindi a ognuno ho dato la possibilità di mettere minuti nelle gambe.

Nei primi 20’ della partita volevamo seguire il nostro piano di gioco ma non ci siamo riusciti perché non abbiamo fatto le cose che sappiamo fare con il necessario ordine.

Adesso ci aspettano le due partite di semifinale con le Fiamme Oro che abbiamo già battuto due volte in campionato ma dovremo stare attenti perché possono contare sulla rosa più ampia dell’Eccellenza”.

Che impressione le ha fatto il Rovigo?

“Sono arrivati al campo due ore prima – continua Marcato – e per me questo dimostra che erano tesi, forse avevano troppa tensione e quindi paura.

Rovigo è stato superiore nei primi 20’ che ha dominato, poi siamo usciti noi dimostrandoci bravi a non subire mete e a segnarne invece quattro e non so quanti in campionato hanno dato così tante mete ai rossoblu.

Certo il giallo dato a Momberg (18’ del secondo tempo, ndr), il capitano e il leader della squadra, ha cambiato la partita a nostro favore”.

E adesso?

“Adesso – conclude Marcato – la pressione è tutta su di noi e non ci siamo ancora abituati per questo dovrò lavorare molto sulla testa dei ragazzi.

Comunque ho capito che saremmo saliti in alto proprio quando all’andata abbiamo perso a Rovigo: il quel momento ho iniziato a crederci.

Ho con me tanti giovani che, sono sicuro, vedremo in nazionale”.


Postpartita Rugby Rovigo Trasferta a Padova 2017 2018


UMBERTO CASELLATO

Umberto Casellato ovviamente non è certo soddisfatto sia della prestazione che del risultato:

“Penso che abbiamo sbagliato la partita perché siamo andati oltre l’aggressività e così sono arrivate tante, troppe penalità, ne ho segnate 9 solo nel primo tempo e le partite non si vincono solo col cuore, ma anche con la testa.

E’ stata una pesante battuta a vuoto soprattutto di testa come ci era successo solo una volta in questa stagione in una partita di coppa.

Negli spogliatoi abbiamo detto ai ragazzi che le semifinali sono molto importanti e non dobbiamo più sbagliare: dobbiamo stare tutti molto attenti”.

Qual è stata la motivazione del giallo a Momberg e quali sono stati i momenti decisivi della partita?

“L’arbitro, – conclude Casellato – su segnalazione del giudice di linea, ha punito il fallo di reazione di Momberg a palla lontana.

Proprio questo giallo, quando eravamo nei 5 metri del Petrarca, ha fatto capovolgere l’azione e sulla loro ripartenza abbiamo preso la seconda meta e dopo poco la terza e poi la quarta; ma già l’aver preso la prima meta allo scadere del primo tempo ha avuto il suo peso negativo.

Comunque il Petrarca è stato molto più lucido di noi”.


 Postpartita Rugby Rovigo Trasferta a Padova 2017 2018


Eccellenza Rugby Rovigo Trasferta a Padova 2017 2018


SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM