Postpartita Rugby Rovigo ECS IV Giornata 2018 2019

Il Postpartita Rugby Rovigo ECS IV Giornata 2018 2019

FEMI-CZ Rovigo – Belgium Rugby Barbarians XV 68-12 (35-7)

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 15 dicembre 2018
European Continental Shield, IV giornata.

Il Postpartita Rugby Rovigo ECS IV Giornata 2018 2019.


di Paolo Aguzzoni.


Marcatori: p.t. 1’ m. Ferro tr. Mantelli (7-0), 7’ m. Lalli tr. Meeus (7-7), 13’ m. Piva tr. Mantelli (14-7), 17’ m. Barion tr. Mantelli (21-7), 35’ m. Canali tr. Mantelli (28-7), 40’ m. Cioffi tr. Mantelli (35-7); s.t. 46’ m. Loro non tr. (40-7), 48’ m. Visentin tr. Mantelli (47-7), 61’ m. Vian tr. Dominguez (54-7), 68’ m. Honhon non tr. (54-12), 80’ m. Angelini tr. Dominguez (61-12), 82’ m. Vian tr. Dominguez (68-12)

FEMICZ Rovigo: Barion; Borin, Majstorovic (45’ Visentin), Angelini, Cioffi; Mantelli (50’ Dominguez), Piva (45’ Loro); Ferro (cap.) (41’ Parolo), Venco (77’ Cicchinelli), Vian; Canali, Nibert; D’Amico (41’ Pavesi), Momberg (52’ Brugnara), Vecchini (72’ Rossi).
all. Casellato

Belgium Rugby Barbarians XV: Meeus; Semiond (63’ Van Trappen), Brouillard, Debatty, Lalli; Robaert, Vermote (cap.) (41’ Moortgat); Lecloux, Honhon, Boden; Van Den Broeke (32’ Lenaertz), Moelants; Opsomer (52’ Gregoire), Mehrez (59’ Robyns), Massimi (50’ Vankeerberghen).
All. Leleu, Orban

arb.: Nika Amashukeli (GEO)
AA1 Gvirjishvili Tornike (GEO), AA2 Abulashvili Saba (GEO)
Quarto Uomo: Boaretto (ITA)
Quinto Uomo: Sgardiolo (ITA)

Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 6/7; Dominguez (FEMI-CZ Rovigo) 3/3; Meeus (Belgium Rugby Barbarians XV) 1/2

Note: giornata soleggiata e fredda, circa 6°, campo in discrete condizioni. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Nicolas Chauvin, giovane atleta dello Stade Francais Paris Academy tragicamente scomparso qualche giorno fa.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Belgium Rugby Barbarians XV 0
Man of the Match: Cioffi (FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta)


Postpartita Rugby Rovigo ECS IV Giornata 2018 2019


Potremmo dire che è andato tutto bene perché segnare dieci mete, cinque per tempo, e subirne solo due, una per una leggerezza che è valsa ai belgi il momentaneo pareggio (7-7) e una nella ripresa per il 54-12 per i rossoblu, non ammette certo discussioni.

La differenze tecniche sono apparse subito evidenti, ma non c’è dubbio che queste sono state amplificate dall’atteggiamento positivo mostrato sin dalle prime battute da parte del XV di Casellato.
Per giunta la prima bellissima meta ha subito messo le cose in chiaro.

La squadra c’è anche mentalmente ed era importante dimostrarlo di fronte a un impegno che sulla carta era ascrivibile a quelli facili e quindi potevano farsi strada leggerezze e approssimazioni nello sviluppo del gioco.

Il commento post partita di Umberto Casellato conferma il solco appena tracciato:

“Abbiamo fatto quello che dovevamo fare, chi è entrato nel corso della partita ha fatto bene e l’incontro si è messo in discesa già dal primo minuto”.

Detto questo Casellato ha rivolto lo sguardo già alla partita di campionato di sabato prossimo contro il Verona che verrà al Battaglini:

“Ci dobbiamo preparare al meglio per la sfida difficile e delicata col Verona che col cambio di allenatore sta lavorando moltissimo.

Dovremo continuare nello sviluppare i progressi individuali e collettivi che abbiamo evidenziato in queste ultime settimane”.

Tornando al prossimo impegno di European Continental Shield quando i “Bersaglieri” saranno impegnati in trasferta contro l’Argos Petrarca Padova il 12 gennaio 2019, Casellato aggiunge:

“Andremo a Padova per conquistare la qualificazione al secondo turno: questo è uno dei nostri obiettivi, una tappa del nostro percorso di crescita contro una squadra più forte di noi.

Anche in questo caso non ci dovranno mancare aggressività e voglia di giocare.

Prima di Padova, il 5 gennaio, avremo la trasferta di San Donà in campionato su un campo dove negli ultimi anni Rovigo ha trovato spesso difficoltà”.

Parlando dei giovani, Casellato si è detto soddisfatto di tutti quelli entrati oggi e alla domanda, ovviamente in chiave badiese, se Davide Vecchini lo ha soddisfatto, la risposta è stata positiva.

Davide Vecchini viene da Cerea, ha iniziato a giocare a Badia in under 16 dove è rimasto per due stagioni, col passaggio in under 18 è andato a Rovigo giocando in questa categoria per altri due campionati, qualche apparizione in prima squadra come pilone destro già nel campionato scorso; il debutto stagionale da titolare è avvenuto nell’amichevole con la Polonia, poi un’apparizione in campionato col Mogliano e oggi ancora dal 1’ stavolta in coppa come pilone sinistro.

Oggi in campo c’erano tre giocatori arrivati dal Badia:

  • Davide Vecchini,
  • Thomas Parolo
  • Luca Borin,

non poco, davvero.


Postpartita Rugby Rovigo ECS IV Giornata 2018 2019


Il Prepartita Rugby Badia Noceto 2018 2019

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM