Postpartita Rugby Villadose Trieste 2017 2018

Il Postpartita Rugby Villadose Trieste 2017 2018

VILLADOSE – TRIESTE 19-45
(0-5 victory points).

Il Postpartita Rugby Villadose Trieste 2017 2018.


di Angelino Masin.
Foto di Renato Buratto.


Non basta il secondo tempo ai padroni di casa

FULVIA TOUR RUGBY VILLADOSE: M. Pellegrini; Pinato, Pravato, E. Pellegrini, Piombo; Davì, Zamana; Pavanello, Moro, Greggio Masin; E. Brizzante, Bressello; Rinaldo, Sponton, Tenan. Subentrati: Ceccolin, Borsetto, Ritrovato, Moda, Franchin, Melarato, Silvestrin. All. F. Brizzante.

VENJULIA TRIESTE: Bencich; B. Miccoli, Paris, Godina, Iachelini; G. Miccoli, Tommasini; Steel, Zubin, Sponza; Zornada, Pettirosso; Primieri, Piattelli, Russo. Subentrati: Bregant, Fiumara, Feltrin, Della Mea, Vanon, Savi, Fassina. All. Metz.

MARCATORI: 8′ m. G. Miccoli tr. Paris; 15′ m. G. Miccoli tr. Paris; 24′ m. Zornada tr. Paris; 30′ m. Pavanello; 34′ p. Paris; 38′ m. Bencich tr. Paris; ST.- 15′ m. Pavanello tr. M. Pellegrini; 31′ m. Pavanello tr. M. Pellegrini; 34′ m. Bencich tr. Paris; 41′ m. Zornada tr. Paris.

Sanzioni: cartellino giallo a: Russo (pt 30′), E. Brizzante (pt 34′), Feltrin (st 25′);

Man of the match (a pari merito ) : G. Miccoli, Zornada, Primieri, Paris , tutti del Trieste

ARBITRO: Gabriele Di Nardo (L’Aquila) voto: 7

NOTE: Giornata ventosa, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 400 circa, con una nutrita rappresentanza ospite. Un minuto di silenzio ad inizio gara, in memoria di Dino De Anna e Giorgio Sbrocco. A fine partita, coach Brizzante ha consegnato al Trieste una maxibottiglia di champagne, a titolo di riconoscimento di ‘migliore in campo’ a tutta la squadra ospite.


Il Postpartita Rugby Villadose Trieste 2017 2018


Il Trieste certifica, al Pelandra, di meritare, oggi, il primo posto in classifica, e, prossimamente, la promozione in serie B.

Gli episodi sono importanti ed ancor più analizzandoli dalla sponda nero verde che ha riconfermato, domenica, il suo strapotere in mischia – e le tre mete del suo numero 8 Pavanello, a conclusione di tre carrettini, sono lì a confermarlo – ma allo stesso tempo la sua fragilità psicologica.

Pronti via, si arriva in touche ai 5 mt. dall’area triestina. Lancio sbagliato e palla persa!!!
Non più di tre minuti dopo, punizione a favore dei nostri, si sceglie la touche e non i pali. Calcio che non esce nemmeno dal line out !! Pallone regalato ai Giuliani che ripartono dai ventidue. Se basta una scintilla a far scoppiare un incendio, la débacle dei Brizzy boys, inizia qui. Generale scoramento in campo, incredulità nei giocatori e nel pubblico, entrambi tramortiti da un inizio di gara così karakirico ! Trieste, graziata da tanta mediocrità, si esalta e dopo questo uno-due masochista del Villadose, piazza il Ko. E’ l’8’ e l’apertura Miccoli con una finta – una finta – mette i dirimpettai tutti a sedere , e s’invola in mezzo ai pali. Si ripeterà con un gesto tecnico simile, 5’ dopo. Dopo un quarto d’ora il Dose è sotto di 14 punti, in virtù anche delle due trasformazioni del cecchino Paris ( un mancino che non ha sbagliato niente, da qualsiasi angolo, con vento a favore o contrario ). Nel frattempo si fa male Moro e a questo punto, dalla mischia base, mancano in due: lui, ed il pilone Galasso. Nell’economia della partita, ne ha sofferto soprattutto la possibilità di eseguire i cambi nell’arco degli ottanta minuti, ma, per me, la partita era, ormai, indirizzata in un certo verso.. Ed, infatti, non si è più raddrizzata dopo avere visto una seconda linea – una seconda linea… – battere in velocità un trequarti ala e schiacciare in meta dopo 40 mt di break ! Era il 24’ e si poteva buttare l’asciugamano in campo, in segno di resa, perchè Il Villadose era out nel cervello. Chiuso il primo tempo sul 31 – 5, col bonus in tasca, gli ospiti hanno controllato la partita. Le due mete a due del secondo half, non sono mai state un’illusione, tant’è che nei 10’ finali il Trieste ha marcato e trasformato ancora. Onore ai vincitori, se all’andata non avevamo capito, domenica hanno riconfermato la superiorità. Il Villadose ha fatto la sua peggior partita in touche della stagione ( perse 9 su 10 senza esagerazione ). A questa inefficienza di giornata, si aggiungano le altre – o le poche, ma determinanti –,carenze che questo gruppo ha da anni e che un pacchetto ‘hors de categorie’ ha limitato, ancor più in questa annata sportivo. Parlare del futuro, non è il momento. Meglio contare fino a 10… mila. Ma ci ritorneremo. Ne daremo conto nel modo più opportuno. Sono fermamente convinto, che qui a Villadose l’ambiente rugbystico è eccellente. Non bisognerà disperdere questo patrimonio.


Il Postpartita Rugby Villadose Trieste 2017 2018


I COMMENTI

Tommasini ( scrum half del Trieste )

“ Siamo un bel gruppo. Cosa ha fatto la differenza ? Beh, la velocità. Noi, pallone in mano, uno, due ed era già trasmesso, viaggiava.. voi, 1,2,3,4,5… così facevamo in tempo ad arrivare, a sporcare, ad opporci…

Il Villadose ha una gran mischia, noi siamo leggerimi, ma abbiamo vitalità e con la palla in mano sappiamo far male “.

Pavanello ( n° 8 Villadose )

“ Non mi capacito per i tanti errori in touche.. Mancanza di sincronismo tra lanciatori e saltatori, storte.. Troppa incertezza.

E’ un fondamentale che non abbiamo ancora risolto ed appena ce la giochiamo con una squadrao che ci tiene testa e sulla corda, non so… emergono le ansie individuali.

Dopo i primi 10 minuti eravamo mentalmente groggy. Con avversari al nostro livello o più forti, i nostri limiti si amplificano “.

Flaviano Brizzante, coach Villadose

“ Avevamo preparato la gara in un modo, poi in campo è cambiato tutto. Ho visto errori notevoli che non facevamo da tempo.

Magari ci ha disturbato anche il vento contrario, nel primo tempo, ma dobbiamo superare queste difficoltà.. Non so più, se manca, talvolta, la testa ai miei giocatori, o la capacità.

Dopo partite come quelle contro il Feltre, il Belluno, da dove viene una gara come quella di oggi ?
Dando ragione ai risultati, non posso che dedurne la superiorità netta del Trieste in questo girone, ma le prossime loro partite, contro Feltre e Belluno, me lo potranno confermare.

Voglio dire: sono stati nettamente più forti loro, o abbiamo giocato sotto il nostro standard noi ? Sono curioso di vedere i prossimi risultati “.

RIEPILOGO

Rugby Serie C1 Poule Promozione
8 aprile 2018 – ore 15 e 30

  • Belluno – Pordenone 42-19
  • Fulvia Tour Villadose – Venjulia Trieste 19-45
  • Conegliano 2014 – Asd Rugby Feltre 23-56

Classifica

  1. Venjulia Trieste 25
  2. Asd rugby Feltre 20
  3. Rugby Belluno 19
  4. Fulvia Tour Villadose 13
  5. Pordenone 7
  6. Conegliano 2014 6

Prossimo turno
14 aprile 2018

  • Pordenone – Villadose
  • Venjulia Trieste – Conegliano 2014
  • Feltre – Belluno

POST SCRIPTUM

Se nel prossimo campionato di B ci dovesse essere una rinuncia all’iscrizione prima della definizione dei calendari, la federazione ( Fir) dovrebbe completare il numero delle partecipanti con la migliore delle perdenti nel girone promozione…

Lottare per il secondo posto, adesso, vorrebbe dire giocarsi questa eventuale possibilità..
A buon intenditor..


Il Postpartita Rugby Villadose Trieste 2017 2018


 Il Prepartita Rugby Villadose Trieste 2017 2018


SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM