Commento Rugby Badia Noceto 2018 2019

Il Commento Rugby Badia Noceto 2018 2019

L’amarezza per non aver superato la capolista Noceto che a Badia ha sofferto non poco.

La sconfitta immeritata del Borsari Emporio Badia è arrivata quasi allo scadere.
Il Commento Rugby Badia Noceto 2018 2019.


di Paolo Aguzzoni.
Foto di Maurizio Boscolo.


Prima di analizzare con l’allenatore biancazzurro Alessandro Lodi la sconfitta (20-25) contro la capolista Noceto, partiamo dalla buona notizia in un certo senso storica per il centro Michele Tinazzo.

Al 27’ del secondo tempo Michele Tinazzo, infortunatosi al ginocchio destro il 13 settembre 2017 nell’amichevole precampionato con il Valpolicella, è tornato per la prima volta in campo dopo l’intervento chirurgico e la lunga riabilitazione.
Peccato che un tanto atteso ritorno non sia stato coronato dalla vittoria, ma intanto il Badia sa che può contare sul guerriero.

La sconfitta col Noceto ha portato solo un punto al Badia penalizzato da una certa indisciplina nella fase iniziale del primo tempo, da tre gialli contro uno e in parte significativa anche dalla direzione di gara.
Gli errori al piede di Fratini non sono stati determinanti: ha sbagliato una delle tre trasformazioni, mentre dall’altra parte Ferrarini ne ha messa fuori solo una su tre.

Le sconfitte di Junior Brescia e dei Rangers Vicenza hanno aperto il solco fra la zona retrocessione e la salvezza e quindi il Badia risulta poco penalizzato, resta il fatto che la squadra ha le capacità per salire qualche gradino ancora nella classifica del Girone 2.

Va ricordato che retrocedono in B le ultime dei 3 gironi di A, la quarta retrocedente sarà determinata da un barrage fra le penultime classificate.

La classifica dopo la settima di andata vede:

  1. Noceto con 32 punti,
  2. Colorno 30,
  3. Valpolicella 1974 24,
  4. Paese 20,
  5. Tarvisium 19,
  6. Badia 18,
  7. Argos Petrarca Padova 15,
  8. Udine Union FVG 11,
  9. Rangers Vicenza 5,
  10. Junior Brescia 5.

Commento Rugby Badia Noceto 2018 2019


IL COMMENTO DI LODI

“La prestazione della squadra è stata ottima.
Molto positivo il primo tempo con la terza meta arrivata dopo 18 fasi, ritengo che la squadra abbia fatto tutto bene e nel modo in cui avevamo preparato la partita.

Addirittura in 14 abbiamo anche segnato una meta.
Forse in questa fase abbiamo speso molto per restare efficaci, ma è anche vero che abbiamo commesso alcuni errori che in partite del genere si pagano cari.

Sono convinto che abbiamo giocato meglio dei nostri avversari e mi dispiace per i ragazzi che non si sia vinto perché lo avrebbero meritato.

Di positivo resta il fatto che pur perdendo facciamo punti che sono sempre importanti per arrivare quanto prima alla salvezza; sono contento anche del fatto che segniamo molte mete segno che la squadra gioca.

A questo punto ci prenderemo la rivincita domenica prossima a Padova”.

Certo che l’arbitraggio di Carlo Pastore non vi ha certo agevolati, anzi ha creato qualche danno; ovviamente manca anche la meta di Zulato fermato a un passo dalla linea più importante e il lavoro degli avanti del Noceto vi ha creato non pochi problemi.

“Su Zulato c’era un fallo netto di anti gioco che andava sanzionato; sull’arbitro posso dire che con le sue decisioni ha tolto equilibrio alla partita.

Nonostante la forza del Noceto in drive posso dire che ci siamo comunque difesi bene”.

Dopo due sconfitte, andrete a Padova a prendervi il panettone?

“Faremo il possibile” conclude Lodi.


Commento Rugby Badia Noceto 2018 2019


Il Postpartita Rugby Badia Noceto 2018 2019

Il Prepartita Rugby Badia Noceto 2018 2019

SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM