Commento Rugby Badia Brescia 2018 2019

Il Commento Rugby Badia Brescia 2018 2019

La trasferta di Brescia ha portato solo 2 punti invece dei 5 previsti

Domenica 16 dicembre arriva la capolista Noceto


di Paolo Aguzzoni
Foto di Maurizio Boscolo.


IL COMMENTO DI ALESSANDRO LODI

Domenica 9 dicembre dalla trasferta contro la Junior Brescia, ultima in classifica del Girone 2 della serie A, ci si aspettavano 5 punti e invece ne sono arrivati solo 2: il bonus per le mete segnate (4, 2 per tempo di cui 3 trasformate) e quello passivo relativo al deludente 26-29.

I bresciani hanno preso 4 punti perché hanno segnato solo 2 mete, una per tempo, ma ne hanno subite 4. La differenza l’hanno fatta i piazzati a favore dei bresciani: 3 nel primo tempo e 2 nella ripresa, il secondo dei quali ha dato la vittoria quando al 37’ le due formazioni erano sul 26 pari.

Siamo stati penalizzati – commenta l’allenatore biancazzurro Alessandro Lodi – certamente dai piazzati, alcuni dei quali incomprensibili. Bastava essere più disciplinati e avremmo centrato l’obiettivo della vigilia.

Quanto alle mete siamo stati efficaci perché su 6 occasioni nel abbiamo segnate 4 anche se in prevalenza si è giocato nella nostra meta campo. Questo è un campionato molto particolare e avevo avvisato i ragazzi che sarebbe stato difficile vincere a Brescia se non ci fossimo applicati con la massima attenzione facendo del nostro meglio.

La lezione ci è servita e i ragazzi hanno capito cosa dobbiamo fare per crescere ancora: lavorare soprattutto sulla disciplina.

Ha fatto debuttare come tallonatore Emanuele Leccioli che in altre occasioni ha giocato pilone: com’è andato?

Il ragazzo – continua Lodi – ha fatto quello che ci aspettavamo, migliora di partita in partita e ha fatto bene anche nei lanci da rimessa.

Finiscono qui le valutazioni di Lodi che si prepara per ricevere la visita della capolista Noceto allenata dall’ex “bersagliere” Marco Frati (fratello di Filippo allenatore del Viadana) e che in seconda linea ha un altro ex rossoblu: Giuseppe Boggiani.

Da Brescia il Borsari Emporio è tornato anche con qualche amarezza nei confronti della terna arbitrale (il bolognese Lorenzo Imbriaco assistito dai GdL bresciani Pulpo e Sgura) perché ai biancazzurri sono state fischiate oltre 20 punizioni contro una media a partita di almeno la meta e alcune davvero poco chiare.

C’è da aggiungere che la squadra ha provato ad adeguarsi al tipo di arbitraggio ma non è servito e così qualche frustrazione ha condizionato la prova e alimentato una certa frenesia che ha finito per togliere lucidità alla prestazione complessiva, pur tenendo conto degli errori commessi.


Il Commento Rugby Badia Brescia 2018 2019


Il Postpartita Rugby Brescia Badia 2018 2019

Il Prepartita Rugby Brescia Badia 2018 2019


SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM