Analisi Rugby Rovigo trasferta Lazio 2017 2018

L’Analisi Rugby Rovigo trasferta Lazio 2017 2018

VENDEMMIA ROMANA PER I ROSSO BLU.

L’Analisi Rugby Rovigo trasferta Lazio 2017 2018.


di Umberto Nalio.


Sono stati sufficienti trenta minuti al XV di Joe McDonnell per chiudere la pratica Lazio. Per la precisione la quarta meta del bonus è arrivata al 31’ ad opera del tallonatore sud africano Momberg.

I romani sono stati seppelliti da una valanga di mete, ben otto suddivise in parti uguali tra avanti e tre quarti, dando alla trasferta una connotazione di vero e proprio allenamento. Alla vigilia il tecnico rosso blu aveva indicato nella sfida con la Lazio e in quella successiva con il Mogliano, due importanti occasioni per preparare al meglio la sfida del 24 marzo da giocarsi in casa del Calvisano. McDonnell è stato accontentato.

Nel primo tempo il Rovigo ha corso, muovendo palla, sfruttano a dovere i rifornimenti da mischia ordinata e touche. Pacchetto devastante e netta supremazia anche nelle rimesse laterali.

Fase di gioco quest’ultima che nelle ultime giornate anzi aveva preoccupato. Poi, complici anche i tanti cambi, il primo a dieci minuti dalla fine dei primi 40 minuti, e la certezza del risultato, il ritmo è calato. Sono affiorati alcuni errori, tanto da consentire alla Lazio di confezionare quattro azioni da meta, due delle quali concretizzate. La prima grazie alla totale indifferenza del reparto difensivo rosso blu, mentre la seconda, una rolling maul da touche, ha riportato alla mente vecchi fantasmi.

Bisogna tornare al campionato 2015/16, per trovare un Rovigo così prolifico, quando nell’ultimo turno della stagione il Rovigo ha regolato Lyons Piacenza 14-65.

Un buon allenamento, dicevamo, utile per mettere a punto gli schemi di gioco, in particolare quelli dei tre quarti. Qualche miglioramento all’orizzonte, anche se la Lazio si è dimostrato avversario troppo morbido per questo Rovigo.

C’è però ancora qualche difficoltà nel far giungere la palla all’ala. Cioffi ha toccato il suo primo ovale in azione al 22’ del secondo tempo.

Ma c’è pure il tempo per rimediare. Domenica prossima arriva al Battaglini il Mogliano, la cenerentola del campionato ancora a secco di vittorie, con diversi giocatori che la prossima stagione potrebbero vestire la casacca rosso blu.

Un altro turno tranquillo da cinque punti, con l’attenzione rivolta agli altri campi, dove Calvisano e Petrarca non avranno certo un compito facile, rispettivamente a San Donà e a Firenze.

Una ulteriore possibilità per accorciare sulla capolista e allungare sul Petrarca, in vista degli scontri diretti che daranno una connotazione definitiva alla classifica in chiave play off.


L’Analisi Rugby Rovigo trasferta Lazio 2017 2018


 Il Postpartita Rugby Rovigo trasferta Lazio 2017 2018


SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM